110 - Fontanino di Cellentino - Rifugio Berni

Dal Fontanino di Cellentino (m.1670) raggiungibile in circa 10 minuti di macchina da Peio Fonti, inizia, attraversato a sx il ponticello, la mulattiera che sale in breve alla Malga di Cellentino (m.1830) situata a poca distanza dalla diga. Inizia qui la strada pianeggiante che costeggia tutto il lago artificiale di Pian Palù per arrivare alla Malga di Pian Palù (m.1826) e al vicino Pont del Palù. Si prosegue prima lungo il fondovalle costeggiando il torrente Noce alzadosi poi via via fino alla bella radura dei Monsoi. Fra larici, pini cembri e piccole radure e torbiere, il sentiero supera il limite della vegetazione arborea e sbuca come d'incanto sulla soglia glaciale dei Laghetti, una conca dove s'adagia uno specchio d'acqua che riflette la mole della Punta S.Matteo. La via è ora meno evidente e si svolge fra i magri e sassosi pascoli per raggiungere la nuova passerella sul Noce. Si continua per il pianeggiante fondovalle e si incontrano in successione due  bivi (m.2350) per il Bivacco Battaglione Monte Ortles(*). Il sentiero continua nel fondovalle del torrente Noce, in sinistra orografica risale La Valletta e lungo il ramo di sinistra del torrente arriva al piccolo laghetto ai piedi del versante Nord Est del Corno dei Tre Signori. Sul fianco sinistro della morena, lungo un canalino con residui di vecchi reticolati, il percorso, con una serie di serpentine, sale ripido fino al Passo della Sforzellina (m.3005) dove resitono ancora le opere delle vecchie trincee. Dal valico l'itinerario scende (fare molta attenzione nella discesa del canalino) sulla sottostante vedretta e lungo il versante Ovest della Punta della Sforzellina porta, con una breve discesa al Rifugio Berni.
 
Tempo di percorrenza: 5 ore

(*) Per la salita al Bivacco Battaglione Ortles è consigliabile utilizzare il secondo bivio e non il primo alla confluenza fra il torrente Noce e il torrente che scende dalla Vallumbrina. Il sentiero che parte dal secondo bivio, non porta numerazione ma è stato recentemente segnato e sono stati costruiti numerosi ometti.

 
Il nuovo tracciato fino alla nuova passerella sul Noce. 
 
I Lagehtti
 
 
 
La nuova passerella sul Noce