Programma attività 2017



 


 

 

 


Attività 2010
 
Sebbene con minore intensità rispetto agli anni precedenti anche il 2010 ha visto l’organizzazione di numerose escursioni e manifestazioni. Accanto agli ormai tradizionali raduni sportivi “Ai piedi del Vioz” e “Vertical Vioz”, quest’ultimo all’ultima edizione, sono state organizzate escursioni di vario genere fattibili da tutti gli appassionati, a partire dalla caspolada a Torbi, all’escursione alla cima degli Olmi in Val di Non, al nuovo sentiero di malga Polinar in Val di Rabbi, passando per la scialpinistica al Cevedale e quella un po’ più impegnativa al S.Matteo. Importante anche l’impegno sul territorio con la sistemazione del sentiero Cadinel e quello dei minatori a Comasine, oltre alla consueta, seppur purtroppo poco partecipata, pulizia del Dosso di S. Rocco e Parco degli Alpinisti a Peio. La Sezione ha pure partecipato alla inaugurazione del ristrutturato Rifugio Larcher al Cevedale e ha organizzato una serata di diapositive con tema il “Cho Oyu” nel corso della quale è stato consegnato a Padre Dario Monegatti il ricavato dell’iniziativa “Scialpinismo e Solidarietà 2010”, patrocinata questa edizione dalla nostra Sezione. Da segnalare nell’attività estiva anche l’accompagnamento di un gruppo di Soci del CAI di Terni in due escursioni sul “Sentiero dei tedeschi” e al Lagostel; da ultimo la classica organizzazione della braciolata sociale e della cena e assemblea di fine anno.
 
Attività 2011
 
L’attività sezionale 2011 è iniziata con la ormai classica e partecipata salita di scialpinismo in notturna con cena in rifugio. Scialpinismo poi di nuovo protagonista con la 16’edizione del raduno Ai piedi del Vioz che vede sempre una partecipazione di appassionati con numeri davvero incredibili; accanto ad essi un nutrito stuolo di volontari impegnati nell’organizzazione. Le uscite sugli sci sono proseguite con la salita a Cresta Croce, con la classica salita di Pasquetta alla Cima Cevedale e poi in Austria sul Pan di Zucchero. Come tutti gli anni è stata poi organizzata la giornata di pulizia del Dosso di S.Rocco e del Parco degli Alpinisti, purtroppo con una scarsa partecipazione; l’attività di manutenzione sentieri ha riguardato invece la parte alta del sentiero della Val Comasine. Molto partecipata l’escursione su Pasubio con Soci di tutte le età, così come la salita al S.Matteo con pernottamento al Biv. Btg Ortles. Pure molto partecipate la braciolata di fine stagione con annessa escursione con la Jolette, l’escursione sulle Maddalene e la cena di fine stagione. La Sezione è stata impegnata inoltre per il centenario del rifugio Vioz che ha visto numerose iniziative fra le quali la pubblicazione di un libro che ne ricorda la storia.
 
 
Attività 2012
 

Come già da alcuni anni anche l’attività sezionale 2012 è iniziata con la ormai classica e partecipata salita di scialpinismo in notturna con cena in rifugio. Scialpinismo poi di nuovo protagonista poi con l’organizzazione della 17’edizione del raduno Ai piedi del Vioz che vede sempre una partecipazione di appassionati con numeri davvero incredibili; accanto ad essi un nutrito stuolo di volontari impegnati nell’organizzazione. Le uscite sugli sci sono proseguite con la partecipazione ai vari raduni organizzati in zona e con alcune salite più impegnative nella stagione primaverile (sul Vioz e in Alto Adige) oltre alla classica salita di Pasquetta alla Cima Cevedale. La prima domenica di maggio è da alcuni anni dedicata  alla pulizia del Dosso di S.Rocco e del Parco degli Alpinisti, ma purtroppo con una scarsa partecipazione; l’attività di manutenzione sentieri ha riguardato invece il sentieri della Val Pudria. L’attività estiva ha visto l’organizzazione di escursioni con vari livelli di impegno;   facili e per tutti quali ad esempio il Giro dei 5 laghi a Campiglio e la Cima Roccapiana, di madia difficoltà come i sentieri attrezzati Benini in Brenta e Bepi Zac a Passo S. Pellegrino, uscite maggiormente impegnative quelle invece alla Ferrata del Corno di Grevo e i due giorni della traversata Vioz Cevedale. In autunno poi la classica grigliata di fine stagione e ad inizio dicembre l’assemblea annuale con la proiezioni delle immagini dell’attività 2012, la cena sociale e quest’anno anche il rinnovo della cariche per il prossimo triennio.

Attività 2013

Come già da alcuni anni anche l’attività sezionale 2013 è iniziata con la ormai classica e partecipata salita di scialpinismo in notturna con cena in rifugio. Scialpinismo poi di nuovo protagonista con l’organizzazione della 18’edizione del raduno Ai piedi del Vioz che ha visto una partecipazione record di 920 di appassionati; accanto ad essi un nutrito stuolo di volontari impegnati nell’organizzazione. La scarsità di neve e il maltempo hanno invece impedito l’effettuazione delle uscite scialpinistiche primaverili. Il aprile una quindicina di Soci si sono recati in Umbria nella zona di Terni, ospiti della locale Sezione del CAI, nel loro rifugio. Accanto all’escursione sul monte Vettore sui Monti Sibillini (ancora innevato), escursioni culturali gastronomiche nei pesi della Val Nerina. Durante l’estate ci si è dedicati al ripristino del sentiero SAT 110 in destra Noce in collaborazione con la SAT centrale e alla sistemazione del sentiero della Val Comiciolo. Escursioni estive alla Cima di Ercavallo, Sentiero dei fiori e Sentiero Vidi (50° SAT Dimaro). In settembre una dozzina di Soci si sono recati all’Isola d’Elba, ospiti di un nostro Socio, con interessanti e particolari escursioni fra mare e montagna, deliziate poi da succulente cene di pesce. L’attività si è poi conclusa con la classica braciolata autunnale e con la cena di fine anno.

 

Attività 2014

Come già da alcuni anni anche l’attività sezionale 2014 è iniziata con la ormai classica e partecipata salita di scialpinismo in notturna con cena in rifugio. Scialpinismo poi di nuovo protagonista con l’organizzazione della 19’edizione del raduno Ai piedi del Vioz. La primavera con abbondanza di neve ci ha permesso di organizzare alcune uscite scialpinistiche a Cima Cavaion con discesa in Val di Rabbi, sulla Cima Cevedale e sul S. Matteo, mentre non è stata effettuata a causa del maltempo l’escursione sul Monte Rosa.

Durante l’estate ci si è dedicati al ripristino del sentiero SAT 144 A che collega la Val Pudria (sentiero SAT 144) alla Val Comiciolo (sentiero SAT137). E’ stata poi completata la sistemazione del nuovo tracciato del sentiero SAT 110 con il posizionamento di una nuova passerella sul torrente Noce e della segnaletica verticale (un ringraziamento al Parco dello Stelvio e al nucleo elicotteri della PAT). Tabelle segnaletiche posizionate inoltre al Passo di Lagolungo sul sentiero SAT 104 e sul nuovo tracciato SAT 104 A che collega il Rifugio Larcher al Rifugio Dorigoni. Escursioni estive al Rifugio Garibaldi, al Piz Giumella e successivamente in Val d’Ultimo e sul Monte Luco.  L’attività si è poi conclusa con la classica con la cena di fine anno. 

 

Attività 2015

Come già da alcuni anni anche l’attività sezionale 2015 è iniziata con la ormai classica e partecipata salita di scialpinismo in notturna con cena in rifugio. Scialpinismo poi di nuovo protagonista con l’organizzazione della 20’edizione del raduno Ai piedi del Vioz. La primavera c ci ha permesso di organizzare alcune uscite scialpinistiche a Cima Venezia e sul Vioz. Durante l’estate ci si è dedicati al ripristino del sentiero SAT 141 A e alla manutenzione del sentiero 132. Escursioni estive al Pizzo Badile e Cima d’Asta mentre a fine settembre la Sezione ha collaborato all’organizzazione dell’evento “150° della prima salita al Cevedale”.  L’attività si è poi conclusa con la classica con la cena di fine anno.